Assicurazione sulla casa

Tutto quello che c’è da sapere su come funziona

Hai speso tempo e soldi per scegliere e comprare la tua casa. Ora è il momento di proteggerla dagli inconvenienti.

Come? Con un’assicurazione!

In questo articolo ti spieghiamo come funziona l’assicurazione sulla casa e ti forniamo dei consigli su quale scegliere, cosa deve coprire e quali altre coperture puoi richiedere per la tua casa nuova (e non).

Cosa copre l’assicurazione sulla casa?

L’assicurazione sulla casa è volta a coprire tutta una serie di possibili danni, sia atmosferici che causati da te o da terze persone.

Andiamoli a vedere nel dettaglio!

Quali sono i danni da eventi atmosferici coperti dall’assicurazione sulla casa?

Soprattutto coi tempi che corrono per quanto riguarda il cambiamento climatico, proteggere la propria casa da eventi atmosferici è decisamente una mossa intelligente. Ma andiamo con ordine.

Eventi atmosferici: definizione

Per eventi atmosferici si intendono tutti quei danni causati da calamità naturali come:

  • Grandine, ghiaccio e neve
  • Vento, trombe d’aria, tifoni, bufere, tempeste
  • Frane, valanghe, terremoti
  • Alluvioni, allagamenti e inondazioni
  • Incendi ed esplosioni

A seconda dalla polizza stipulata, l’assicurazione sulla casa copre i seguenti danni:

  • Danni diretti e materiali provocati da eventi legati al vento (come ad esempio raffiche di vento forti, uragani, trombe d’aria e via dicendo) e dagli oggetti o cose che il vento fa crollare o trascina
  • Danni diretti e materiali provocati da eventi legati alle precipitazioni (come ad esempio grandine, bufere, tempeste)
  • Danni diretti e materiali provocati da eventi causati direttamente dall’acqua (come ad esempio alluvioni, allagamenti, inondazioni), detti anche “danni da bagnamento”.
  • Danni diretti e materiali provocati da eventi legati ai terremoti. In alcuni casi, l’assicurazione copre anche i danni e i furti di sciacalli, oltre ad altri eventi collaterali, come incendi ed esplosioni.

Ciascuna polizza ha le proprie caratteristiche, restrizioni ed esclusioni, che vanno analizzate attentamente quando si stipula il contratto. Alcune assicurazioni, ad esempio, coprono anche altri imprevisti e rotture, come la dispersione di gas, i guasti a impianti idrici e fognari, o gli sbalzi di tensione.

Assicurazione sulla casa: famiglia e danni a terzi

Detta anche “responsabilità civile” (o RC), come per le automobili, l’assicurazione sulla casa può coprire anche la famiglia e i danni a terzi.

L’assicurazione sulla famiglia e i danni a terzi può coprire la persona intestataria del contratto e il suo nucleo familiare in caso di danni causati involontariamente agli altri e alle loro cose, come ad esempio danni causati da bici o monopattini, danni derivati da cibi e bevande che provocano intossicazione. Inoltre, copre anche i danni causati da collaboratori domestici (come babysitter o colf) durante lo svolgimento del loro lavoro.

Assicurazione sulla casa obbligatoria o no?

L’unico caso in cui è obbligatorio stipulare un’assicurazione è in caso di accensione di un mutuo in banca, in quanto gli istituti bancari vogliono una garanzia per l’integrità dell’immobile e una copertura per scoppio e incendio.

Ma questa non è l’unica evenienza che una polizza assicurativa copre, infatti può coprire i danni ai locali, e quindi la struttura portante dell’immobile, e il loro contenuto, malfunzionamento grave di impianto elettrico e idrico, furto e rapina, eventi atmosferici, danni a terzi.

Documenti, costi e consigli sull’assicurazione sulla casa.

Ora che abbiamo visto le varie coperture, è il momento di passare al lato pratico della cosa. Come immaginerai, ci sono delle cose da tenere in conto quanto si sottoscrive un’assicurazione sulla casa, come la documentazione e i costi, i quali variano in base a dei fattori.

Per avere un preventivo di un’assicurazione sulla casa generalmente bisogna fornire i seguenti documenti e informazioni:

  • L’indirizzo e la tipologia dell’immobile, oltre al suo uso di destinazione e la dimensione (in metri quadri).
  • Il periodo di costruzione o l’anno dell’ultima ristrutturazione, oltre agli eventuali sinistri accaduti in precedenza alla sottoscrizione della polizza.
  • Numero di persone conviventi (sia maggiorenni che minorenni) e i dati di contatto della persona proprietaria e i suoi documenti, quali carta di identità e codice fiscale validi.

Una volta fornite queste informazioni, il preventivo verrà calcolato in base a determinati fattori, come quelli indicati sopra, e ad eventuali altre garanzie aggiuntive o i massimali o franchigie scelti.

Nonostante questi fattori siano variabili e ogni caso debba essere analizzato singolarmente, il costo mensile medio di un’assicurazione sulla casa varia tra i 30 euro, per le soluzioni più semplici, e i 50 euro, per le polizze più complete.

L’assicurazione sulla casa è detraibile?

Una novità importante è che dal 2018 il costo dell’assicurazione sulla casa è detraibile dal 730 per il 19% del premio assicurativo che copre l’abitazione e le relative pertinenze (come il garage) dagli eventi calamitosi.

È importante notare che per questa detrazione non è previsto alcun tetto massimo, come invece accade per altri tipi di polizze, e che la detrazione spetta alla persona contraente, che non deve essere per forza l’intestataria dell’immobile, in quanto questa agevolazione è legata al bene e non alla persona.

Assicurazione sulla casa: conviene o no?

Ma alla fine della fiera, vale la pena fare l’assicurazione sulla casa o no? Vediamo alcuni consigli che possono aiutarti a decidere di prendere questa decisione.

Ad esempio, quando decidi di sottoscrivere una polizza assicurativa, cerca di valutare più entità assicurative e le loro offerte, così da scegliere quella che più si adatta alle tue necessità.

Per quanto riguarda il premio da pagare, soprattutto se abiti in una zona esposta a eventi ambientali e catastrofi naturali, scegliere un’assicurazione più completa, e quindi più costosa, potrebbe fare la differenza nel momento in cui si verifica una di queste catastrofi e il costo dei danni supererebbe di gran lunga il costo del premio.

Infine, presta attenzione a tutte le clausole e a ciò che esclude la polizza, così da evitare di ritrovarti in situazioni scomode e dover sborsare quantità spropositate di denaro.

La decisione finale sul sottoscrivere un’assicurazione sulla casa o meno chiaramente spetta a te, ma se ci pensi bene, alla fine l’assicurazione conviene!

Se stai cercando un’agenzia immobiliare a Milano legalmente riconosciuta e professionale, affidati a noi di KM Real Estate.

Sapremo darti affidabilità e trasparenza nella vendita e nell’acquisto dei tuoi immobili. Contattaci!

Maurizio Sala

www.kmrealestate.it

In KM Real Estate, la nostra agenzia immobiliare, realizzeremo il tuo sogno: vendere la casa a cui sei legato da una vita e trovare quella del tuo futuro.

SCOPRI I SERVIZI

STORIE DI SUCCESSO

Scopri alcuni dei nostri casi studio.

VIVERE A MILANO

Scopri i quartieri di Milano.