Atto di provenienza immobile, cos’è?

Per vendere casa è necessario disporre di alcuni documenti sul bene. Uno di questi è proprio l’atto di provenienze dell’immobile.

Vediamo insieme cos’è l’atto di provenienza di un immobile.

Atto di provenienza immobile cos'è

L’atto di provenienza è un documento che attesta da parte del venditore la legittimità di disposizione del diritto reale sul bene.

In pratica con questo documento si attesta che il venditore ha a tutti gli effetti il diritto di trasferire la proprietà, perché l’atto in sé indica chiaramente come il venditore è venuto in possesso del bene, dunque definisce la storia della proprietà che ha nelle sue mani, oltre ad essere presenti tutte le operazioni di trasferimento che ha subito l’immobile.

L’atto di provenienza è un documento ben diverso dall’atto di proprietà.

Quest’ultimo infatti ha il solo scopo di definire chi è il proprietario del bene immobile.

Inoltre esistono diversi tipi di atto di provenienza:

  • contratto di compravendita immobiliare;
  • atto di donazione;
  • atto di successione.

Atto di provenienza immobile dove richiederlo.

Ma dove richiedo l’atto di provenienza di un immobile?

Si tratta di un documento di valore pubblico e dunque viene annotato nei registri pubblici.

Per richiedere la copia autenticata bisognerà rivolgersi al notaio che si è occupato dell’ultimo atto di trasferimento ovvero del rogito notarile.

Nel caso in cui il notaio non fosse più in attività, la richiesta può essere inoltrata all’Archivio distrettuale notarile, attraverso lo strumento Archinota del Ministero della Giustizia,  oppure alla Conservatoria dei Pubblici Registri Immobiliari.

Molto spesso se la casa in questione dipende dalla sentenza di un tribunale perché confiscata o in usucapione, l’atto di provenienza è rappresentato dal provvedimento dell’Autorità.

Atto di provenienza immobile per mutuo.

Nel caso in cui richiedi un mutuo la banca vorrà l’atto di provenienza dell’immobile e altri documenti.

Infatti la banca dovrà valutare i diritti del richiedente sul bene e se ci sono limiti o pendenze legali sull’immobile stesso al fine di stabilire l’assenza di irregolarità circa la provenienza del bene.

Infatti la legge impone al venditore l’obbligo di fornire l’atto di provenienza al potenziale acquirente.

L’atto di provenienza infatti cita i seguenti parametri:

  • dati del titolare e le generalità dell’immobile: appartenenza per esempio ad una persona fisica o giuridica;
  • il diritto reale sull’immobile: per esempio usufrutto o proprietà piena;
  • limiti, se ci sono: per esempio vincoli o servitù;
Atto di provenienza immobile cos'è

L’atto di provenienza infatti cita la storia dell’immobile e tutte le caratteristiche giuridiche che pendono su di esso, ed è un atto che serve a ricostruire ogni singolo passaggio della proprietà del bene stesso.

Atto di provenienza immobile nuova costruzione.

Per quanto riguarda invece l’atto di provenienza dell’immobile di una nuova costruzione e realizzata cioè da una ditta costruttrice, l’atto di provenienza è il rogito notarile che ufficializza il trasferimento della proprietà da chi ha realizzato il bene a chi lo ha acquistato.

Generalmente viene affiancato anche l’atto di provenienza del terreno.

Atto di provenienza immobile ereditato.

Se una persona scomparsa lascia un bene immobile, si apre la fase di successione che può essere legittima, se il defunto non ha lasciato testamento o ereditaria se invece ha espresso le sue volontà in un testamento.

In entrambi i casi i successori devono presentare all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di successione entro 12 mesi.

A seguire l’erede deve procedere anche con l’accettazione formale dell’eredità.

Nel caso di una volontà espressa di vendita del bene, l’accettazione è tacita e bisogna produrre la trascrizione dal notaio.

L’atto di provenienza di un immobile ereditato riporterà dunque la dichiarazione di successione e l’accettazione del bene ereditato.

Esempio

Non esistono esempi di atti di provenienza di un immobile in circolazione, in quanto gli atti sono documenti formali e non si redigono tramite scrittura privata.

Per l’estrapolazione dell’atto ufficiale, come già detto,  bisognerà rivolgersi al notaio che ha effettuato il rogito e in assenza dello stesso per cessazione attività bisognerà rivolgersi all’Archivio distrettuale notarile, attraverso lo strumento Archinota del Ministero della Giustizia oppure alla Conservatoria dei Pubblici Registri Immobiliari.

Conclusioni

Se vuoi vendere o acquistare casa a Milano affidati a noi di KM Real Estate.

La nostra è un’agenzia immobiliare trasparente e professionale che opera da decenni a Milano e provincia. Sapremo portare a termine tutto il processo di compravendita con professionalità e dedizione rendendo la tua vendita o acquisto un successo senza imprevisti.

Richiedi una consulenza qui senza impegno.

Sapremo guidarti con professionalità ed esperienza a dare forma ai tuoi progetti!

Maurizio Sala

In KM Real Estate, la nostra agenzia immobiliare, realizzeremo il tuo sogno: vendere la casa a cui sei legato da una vita e trovare quella del tuo futuro.

SCOPRI I SERVIZI

STORIE DI SUCCESSO

Scopri alcuni dei nostri casi studio.

VIVERE A MILANO

Scopri i quartieri di Milano.