Vendita di un immobile con lavori in corso

Vendita un immobile con i lavori in corso, questa decisione è a volte una scelta dettata da varie necessità.

Tuttavia è possibile vendere l’immobile sia con i lavori di ristrutturazione in corso sia una volta usufruito del bonus 110.

Un immobile in fase di ristrutturazione può essere sicuramente venduto.

Infatti vendere casa in fase di ristrutturazione può essere un’ottima opportunità per alcuni acquirenti, ma potrebbe richiedere un po’ più di lavoro da parte tua per garantire una vendita senza intoppi, sia dal punto di vista legale, di proprietà e di prezzo ma soprattutto di clausole che definiscano il completamento dei lavori.

Andiamo a vedere insieme come.

vendita di un immobile con lavori in corso

Vendere una casa in fase di ristrutturazione può essere un’ottima opportunità per alcuni acquirenti, ma potrebbe richiedere un po’ più di lavoro da parte tua per garantire una vendita senza intoppi, sia dal punto di vista legale, di proprietà e di prezzo ma soprattutto di clausole che definiscano il completamento dei lavori.

Vediamole insieme.

Vendere casa con lavori in corso: come fare?

Gli aspetti più importanti nel vendere casa con lavori in corso sono:

  • Diritto di proprietà: Prima di poter vendere la casa, devi essere il proprietario legale o avere il consenso del proprietario registrato per procedere con la vendita.
  • Comunicazione agli acquirenti: Quando vendi una casa in fase di ristrutturazione, è fondamentale informare gli acquirenti sullo stato attuale del progetto, quali parti della casa sono ancora in fase di ristrutturazione e quali lavori sono stati completati fino a quel momento.
  • Valore di mercato: La fase di ristrutturazione può influire sul valore di mercato della casa. Gli acquirenti potrebbero essere disposti a pagare un prezzo inferiore dato che devono considerare il costo e il tempo aggiuntivi necessari per completare i lavori di ristrutturazione.
  • Aspetti legali: Potrebbero esserci normative e leggi locali specifiche riguardanti la vendita di proprietà in fase di ristrutturazione.
  • Contratti e clausole: Quando si tratta di accordi di vendita, è importante includere clausole che stabiliscano chiaramente quali parti del progetto di ristrutturazione devono essere completate dal venditore e quali possono essere lasciate in sospeso per l’acquirente.

Consultati sempre con un agente immobiliare esperto per essere a conoscenza di eventuali requisiti.

Noi di KM Real Estate operiamo a Milano e sapremo aiutarti a vendere casa per soddisfare tutte le tue esigenze.

Vendita casa in costruzione

Invece la vendita di una casa in costruzione può essere una buona opzione per gli acquirenti che desiderano un prezzo migliore rispetto a una casa completata, e soprattutto la libertà di apportare modifiche a proprio piacimento.

Oltre all’obbligo della stipula del contratto preliminare di compravendita di un immobile in costruzione su atto notarile, esistono ulteriori garanzie a favore dell’acquirente. Infatti il venditore ha i seguenti obblighi:

  • rilasciare una fideiussione, bancaria o assicurativa, per garantire la restituzione delle somme che ha già incassato, a titolo di caparra o di acconti
  • stipulare una polizza assicurativa, di durata minima decennale, a copertura dei possibili difetti di costruzione e dei rischi di perimento dell’immobile
  • attribuire al promissario acquirente dell’immobile in costruzione il diritto di prelazione in caso di vendita dell’immobile all’asta giudiziaria (solo se l’immobile è destinato ad essere adibito ad abitazione principale dell’acquirente).
vendita immobile con lavori in corso

Vendere casa con mutuo in corso

Puoi decidere di vendere casa con mutuo in corso in qualsiasi momento a patto che l’acquirente ne sia al corrente e che si seguano le debite norme legali e finanziarie in merito. In questi casi subentrano tre soggetti il venditore il compratore e l’istituto di credito che ha rilasciato il mutuo.

Le soluzioni possono essere due:

  1. l’acquirente si sostituisce al venditore che ha aperto il mutuo come soggetto che lo estinguerà, accollandosi il debito residuo
  2. l’estinzione anticipata del mutuo da parte del venditore prima dell’atto notarile se si ha del capitale a disposizione o durante il rogito utilizzando il denaro ricavato dalla vendita della casa.

Un’altra possibile opzione qualora si venda casa con mutuo per acquistarne un’altra è invece la sostituzione di garanzia ovvero lo spostamento dell’ipoteca sul nuovo immobile, liberando così quello precedente.

Vendere casa con bonus 110: i dettagli importanti

E’ possibile vendere casa con il bonus 110 in corso chiarendo però che:

  • le detrazioni non utilizzate saranno trasferite al nuovo proprietario salvo clausole diverse indicate nell’atto di vendita.

Se il venditore ha utilizzato lo sconto in fattura, i benefici resteranno a lui solo qualora abbia comunicato la cessione del credito nei confronti della ditta esecutrice dei lavori all’Agenzia

delle Entrate prima della chiusura del rogito. La stessa situazione si avrà nel caso si decida di vendere dopo i lavori con l’ecobonus.

Se stai cercando un’agenzia immobiliare a Milano legalmente riconosciuta e professionale, affidati a noi di KM Real Estate.

Contattaci. Sapremo darti affidabilità e trasparenza nella vendita e nell’acquisto dei tuoi immobili.

Maurizio Sala

In KM Real Estate, la nostra agenzia immobiliare, realizzeremo il tuo sogno: vendere la casa a cui sei legato da una vita e trovare quella del tuo futuro.

SCOPRI I SERVIZI

STORIE DI SUCCESSO

Scopri alcuni dei nostri casi studio.

VIVERE A MILANO

Scopri i quartieri di Milano.